[NON C'È PIÙ] NAPO, sempre sdraiato e con gli occhioni bassi...

>> mercoledì 12 maggio 2010

ROMA
Napo è stato addormentato il 25 marzo 2011. Le terapie non hanno dato l'esito sperato. Leggete la sua storia su www.iolibero.org

16 febbraio 2011: Lo scorso 9 febbraio Napo era stato portato, a spese dell’Ass.ne Volontari Canile di Porta Portese, in un ambulatorio veterinario per una lastra urgente perché zoppicava vistosamente e non si alzava più. Si sospettava un brutto male, invece ecco la buona notizia: Napo non ha un tumore, ma una grossa reazione infiammatoria dovuta a una vecchia frattura. Adesso, però, bisogna più che mai regalargli una degna pensione in una casa amorevole! Napo è compatibile con tutti gli altri animali, cani (sia maschi che femmine) e gatti. Vive infatti nel settore degenza del canile dove tanti cani convivono tra di loro pacificamente. Non facciamolo aspettare ancora! Per informazioni e adozione: 349.3686973 - cinziacarello@yahoo.it - adozioni@iolibero.org - www.iolibero.org

Napo è un canetto anziano di circa 13 anni con problemi di deambulazione al treno posteriore. Se ne sta sempre sdraiato e come ti avvicini abbassa la testa... chissà cosa ha passato per aver paura anche del solo sguardo dell'uomo... Ci vorrebbe qualcuno che gli insegnasse che non tutte le persone sono cattive e che deve iniziare a fidarsi di nuovo. Va d'accordo con i suoi simili sia maschi sia femmine. Aiutiamolo!
Napo si trova al Rifugio Ex Poverello di Roma (situato in via del Mare al Km 13,800, aperto dal lunedi al sabato nella fascia 10,00 - 15,00), ma siamo disposti a portarlo in tutta Italia.

2 commenti:

Anonimo 30 marzo 2011 19:41  

oggi per curiosità sono andato a vedere il sito di riferimento, e la sorpresa è stata amara.
Napo è stato addormentato il 25 marzo, è scritta tutta la storia.
Ci sono rimasto malissimo.....

Antebar 30 marzo 2011 19:51  

E io che pensavo che la vita avesse finalmente cominciato a sorridergli... Dio mio, è un dolore immenso. Quei suoi occhioni bassi mi rimarranno nel cuore.

Grazie comunque della segnalazione. Se non altro, la sua storia testimonia il grandissimo cuore dei volontari. Un cuore che a Napo è stato donato interamente.

Voglio salutarlo proprio con le parole scritte da loro: "E ora corri, dolce Napo. Cane libero sempre, anche in canile."

Blogger templates made by AllBlogTools.com

Back to TOP