[ADOTTATA] CAMILLA: da nove anni nessuno entra in quel box

>> venerdì 21 novembre 2014

FROSINONE 
Adottata! 
Camilla è una bellissima maremmana, pensiamo pura, o almeno, bellissima lo era, quando più di nove anni fa è entrata in questo canile. Forse era un cane da pastore abbandonato perché non serviva più, o forse se ne era andata lei, per cercare una situazione migliore, e invece è finita qui. Qui, per lei è un canile dove i volontari si recano solo una volta al mese, e solo per scattare foto, e dove nessuno entra. Qui, è un box di solo cemento di circa 5 metri per 5, dove Camilla vive insieme ad altri quattro cani, tutti di taglia grande. Da questo box Camilla non è mai più uscita, mai, neppure una volta; lei, abituata sicuramente ai prati, agli spazi aperti, ai profumi, non ha più camminato, non ha più annusato l’erba, non ha più visto un albero. Dal suo box non vede nulla, solo un’altra fila di box di cemento; neppure un filo d’erba c’è per consolarla. E, altrettanto terribile, i volontari non sono mai entrati nel suo box. Perché dentro lì c’è una cagnolona dominante, che sottomette Camilla, e i volontari non si fidano a entrare. Così, da nove anni nessun essere umano entra in quello piccolo spazio che rinchiude la sua vita dimenticata. E Camilla, adesso una vecchia maremmana anziana, ha occhi tristissimi, disperati. Sembra che tutta la sofferenza e la solitudine del suo mondo si siano concentrati in quello sguardo, con cui ci fissa in silenzio.
Camilla è buonissima, va d’accordo con tutti i cani, è mite, sottomessa agli altri perché troppo buona, e in questo canile questa non è una qualità, ma una condanna. Sarebbe una qualità invece in una casa, con delle persone intorno che potrebbero fare posare ancora le sue vecchie zampe sull’erba, che potrebbero toglierla da questo inferno. Ha occhi molto dolci; era bellissima quando è entrata, adesso sembra solo abbandonata. Il suo pelo è pieno di nodi, di pelo morto, in quasi 10 anni nessuno lo ha mai spazzolato, neppure una volta, e lei, con il pelo così folto, deve provare un fastidio terribile. Se fosse lavata, toelettata, il suo pelo diventerebbe ancora bianco, risplenderebbe. Da dietro le grate, Camilla una volta al mese si lascia accarezzare dalle volontarie. Un gesto meccanico, che non le porta nessuna speranza. E noi invece siamo a chiedervi di dare una speranza ai suoi occhi, perché queste carezze non siano state sempre inutili. Perché una di esse si è trasformata in queste parole, perché possa trasformarsi in una casa. Camilla è solo una insolita macchia bianca, contro un muro grigio. Facciamo che un giorno gli addetti del canile che da quasi 10 anni vedono questa macchia bianca addossata al muro, un giorno non la vedano più. Forse sul momento penseranno che è morta ed è già stata portata via, era vecchia. Invece Camilla sarà in viaggio, non sappiamo verso dove, ma quello che conta, verso una casa, e nel kit di viaggio ci sarà una spazzola, e lei avrà una luce negli occhi.
Si trova in provincia di Frosinone, ma verrebbe portata ovunque con una staffetta. Per informazioni: www.acl-onlus.it.

2 commenti:

Anonimo 17 dicembre 2014 11:02  

Adottata sabato :))

Antebar 17 dicembre 2014 20:13  

Grazie della segnalazione, è a dir poco meraviglioso :-)

Blogger templates made by AllBlogTools.com

Back to TOP