[ADOTTATO] WILLY, una vita da ergastolano

>> domenica 3 novembre 2013

LECCE
Risulta adottato!
Willy è un cagnolone di circa 20 kg, buono, dai colori caldi dei pastori Abruzzesi. Entra in canile a Noha giovane, era proprio un cucciolo. Viene chiuso insieme al fratellino con cui è stato accalappiato in un box di cemento, quello che vedete dalle foto. Lì è vissuto, cresciuto, invecchiato, per 9 anni. Per otto anni ha vissuto con il fratello, erano l’uno il sostegno dell’altro. Psicologicamente, vivere in una situazione così terribile in due non è lo stesso che viverci da soli. Il contatto, l’odore e la vicinanza dell’altro dà la forza, calma l’ansia, rende quasi sopportabile la disperazione. Ma l’anno scorso il fratello di Willy è stato adottato e lui è rimasto dentro, lì solo. Willy girava continuamente su sé stesso, sempre; sbatteva continuamente da una parete all’altra, per lo stress, per muoversi, per la disperazione. Da quel box non è mai uscito.
Quindici giorni fa lo abbiamo tolto e messo in una pensione. Tutto è cambiato. La sua sofferenza, la sua disperazione, la sua ansia, erano dovute alla condizione terribile che viveva, alla privazione sensoriale e di movimento protratta per anni. Willy si è completamente rilassato, è molto più tranquillo, perché ogni tanto esce, si fa i suoi giretti, può camminare, posare le zampe sull’erba. Stiamo scoprendo che è buonissimo con gli altri cani, che è un cane dal carattere tranquillo, molto bravo. Con le persone si fa accarezzare, cerca le coccole che finora non ha mai avuto. Guardate i suoi occhi, sono dolcissimi. Sta recuperando bene. Nove anni di inferno e sta iniziando a vivere da 15 giorni.
Vi chiediamo di adottarlo, per lui, per toglierlo dalla pensione dove comunque vive ancora in un box, e dargli finalmente dopo 9 anni l’amore della famiglia che non ha mai avuto. E vi chiediamo di farlo per gli altri, per tutti gli altri cani ancora rinchiusi a Noha, perché se Willy verrà adottato potremo togliere un altro cane, che adesso gira su sé stesso ogni giorno, in un box di cemento da anni senza mai uscire, e salvarlo, mettendolo in pensione al posto di Willy. Due vite salvate con una sola adozione. Perché l’amore donato si moltiplica, i suoi effetti viaggiano nello spazio, aprono porte e celle. Avrete adottato Willy, ma sarete i padrini e le madrine anche dell’altro.
Willy sembra un patatone, è dolce, buono, coccolone, il suo cuore sa amare. Ed è ancora un bel cane. Non ha mai avuto niente. Lo faremo salire al centro e al nord con una staffetta.

3 commenti:

Anonimo 4 novembre 2013 08:48  

Ciao Barbara, purtroppo Domizia è ritornata in canile. Non va d'accordo con l'altro cane che la famiglia ha da 10 anni! :-( Un abbraccio Chiara

Antebar 4 novembre 2013 11:22  

Ciao, mi dispiace moltissimo! Provvedo subito a rimetterla fra i cani in cerca di adozione. Grazie mille di avermi avvisato!

PS: Se posso chiederti una cortesia, potresti lasciare i commenti direttamente sotto gli appelli dei cani interessati? Grazie :-)

Anonimo 4 novembre 2013 12:55  

Certo! scusami sono una disordinata scusami tantissimo!! Un bacione :-)

Blogger templates made by AllBlogTools.com

Back to TOP