[NON C'È PIÙ] TANGO, boxer vissuto a catena per otto lunghi anni... lo aspetta una gabbia?

>> venerdì 22 giugno 2012

CASERTA
Tango si è spento fra braccia piene d'amore alle 19:30 del 9 dicembre 2012.

15 giugno 2012: Tango finirà in un rifugio entro pochi giorni. È un cane meraviglioso, ma nonostante l'età e i problemi di salute (leishmaniosi) non si arrende, anzi: è tornato cucciolo da quando è in stallo da alcuni volontari, ma loro non possono tenerlo, sono rimasti un mese in più nella casa per studenti per concedere a Tango più tempo, ma ora di tempo non ce n'è più. Vi prego, aiutatemi in questa missione che sembra impossibile, regalategli ancora dei giorni felici... dopo otto anni di catena, ora non merita una vita da recluso...

Non posso fare a meno di piangere mentre guardo le foto che ho appena scaricato, quelle che ti abbiamo scattato oggi, povero vecchiettino come tanti altri buttato via perché si cambia casa e per te non c'è più posto; quando sono arrivata e ti ho visto lì legato a quella lunga catena, sei venuto subito incontro e ci hai salutato... Io come sempre alla vista di qualche parassita non resisto, vi amo ma non posso fare a meno di scostarmi, anche se non faccio mancare coccole e paroline dolci; Melissa, invece, ti ha spupazzato alla grande, lei è coraggiosa, si è sporcata di bava, di sangue che ti usciva da una piccola ferita sull'occhio. Io ti guardavo e ti promettevo che avrei fatto di tutto per farti arrivare nella tua nuova casa a Imperia, c'erano tanti ostacoli ma li avrei superati pur di farti arrivare. La famiglia che ti avrebbe adottato voleva un cane giovane, ma saputo che avevi 6 anni non si era tirata indietro, anzi, erano andati a comprare tutto nuovo, per te, si erano già innamorati ma ecco che stamane quando sono venuta a trovarti per conoscerti e capire come organizzare tutto per la partenza, l'amara sorpresa: non avevi 6 anni ma ben 8 finiti, come dirlo alla tua nuova mamma che ha perso solo due mesi fa i suoi due amati boxer a un mese di distanza l'uno dall'altra, come dirgli di sacrificarsi per te e adottarti nonostante la paura di perdera anche te in breve tempo? Stasera finalmente ci siamo sentite e le ho detto tutto, di te, delle menzogne raccontate e lei piangeva, io con lei, mi ha chiesto dieci minuti per pensarci ma non sono stati dieci ma due ore e io nel frattempo pensavo di tutto, le possibili soluzioni ma non ne ho trovate, purtroppo non c'erano, che fine avresti fatto... finalmente mi arriva un sms,lei non ce la fa, ha sofferto troppo per la morte dei due cani, piange... e come darle torto, chi ama davvero soffre e soffre tanto e io sprofondo, rivedo i tuoi occhi, penso a quelli che ho salvato e a quelli che ho non potuto, a quanto sia inutile quello che faccio se non potrò salvarti.
Povero vecchietto ma sei ancora pieno di vita, di speranze, di sogni, quello di spezzare quella catena e venir via con me e Melissa, ci chiami con il tuo abbaio mentre andiamo via, sembra che ti ci dica "ehi, dove andate e io? Non mi lasciate qui, sto bene con voi..." Io ti prometto che ti porterò via di là ma dopo quel sms non posso più prometterti nulla e tu, povero Tango, domenica c'è l'ultimatum... che fine farai? Perdonami se non riuscirò a evitarti il canile. Chiedo aiuto a tutti voi che mi state leggendo. Grazie. C'è anche un Evento su facebook con tutti gli aggiornamenti.

1 commenti:

Antebar 28 marzo 2015 22:22  

Basta scorrere i commenti sull'evento facebook per rendersi conto di quanto profondamente sei stato amato.

Non sarai dimenticato da nessuno dei tuoi angeli, Tango.

Blogger templates made by AllBlogTools.com

Back to TOP