[ADOTTATO] LILLO sta morendo: ha trovato una persona amorevole che gli starà accanto per il tempo che gli resta

>> venerdì 8 gennaio 2010

BRESCIA
12/02/2010: Lillo è stato accompagnato sul Ponte.
20/1/2010, dal gruppo di sostegno su Facebook, Lillo devi resistere... sei il nostro eroe!: "Mesotelioma pleurico e peritoneale maligno all'ultimo stadio". Questa è stata la diagnosi impietosa per Lillo. Abbiamo fatto tutti gli esami e gli accertamenti possibili, ma il male aveva già deciso per lui. Probabilmente è stato causato dal contatto prolungato con amianto e riguardo a questo accerteremo le responsabilità. Affinché gli sia resa giustizia. Affinché nessun'altra creatura debba soffrire così. Lunedì 18 ho trasportato Lillo dalla clinica alla casa di un'amorevole amica volontaria che lo veglierà per il tempo restante, che potrebbe essere di giorni o di mesi: non esiste prognosi in questi casi. Potrebbe morire di arresto cardiaco o di crisi respiratoria... se soffrirà troppo lo aiuteremo a volare sul ponte. Ora è sotto terapia diuretica e antidolorifica, vive al caldo ed è finalmente in pace... per la prima volta in tutti i suoi 11 anni di indegna vita.
16 gennaio 2010: Lillo è stato portato via dal brutto canile in cui si trovava e ricoverato in una clinica, dove sembrerebbe avere riguadagnato un po' di forze, il suo spirito e l'appetito. Putroppo gli esami a cui è stato sottoposto fanno temere una neoplasia diffusa in tutti gli organi interni, che non gli lascerebbe scampo. La diagnosi definitiva si avrà a breve, sperando in un miracolo.
L'anno nuovo non è iniziato affatto bene per Lillo, ha avuto un tracollo... Da un paio di mesi non era più lo stesso, ma nel canile in cui si trova non esiste veterinario. La mattina del 30 dicembre, però, l'hanno trovato quasi morto e così è stato portato da uno pseudo veterinario; questi, sentendo una massa dura in corrispondenza del fegato, gli ha diagnosticato un tumore. Senza nessun esame, niente di niente. La cura? Vitamina B. Poi smetterà di mangiare e morirà, del resto è il suo destino... Cosa??? Innanzitutto occorrono esami approfonditi; poi, anche se si trovasse una metastasi, è doveroso provare a curarlo, almeno per non farlo soffrire troppo! Come ci si può lavare la coscienza in questo modo? Non lo capirò mai.
Lillo è un incrocio pastore tedesco, un tempo energico e territoriale, ora soltanto l'ombra di se stesso... Magrissimo, pallido, depresso, feci molli e nausea continua. Merita di essere curato e amato almeno una volta prima di morire! È anziano (circa 8 anni), affettuoso e buono. Con i cani maschi va a simpatie, con i gatti non so. Per lui si cerca una casa famiglia o una pensione riscaldata e amorevole per i suoi ultimi tempi... vi prego, Lillo non può davvero aspettare!

3 commenti:

Alessandra 8 gennaio 2010 12:46  

Speriamo che qualcuno abbia accolto il vostro appello... da parte mia, sappiate che nei prossimi giorni parlerò di voi su www.muoversinsieme.it. credo sia giusto rilanciare la vostra azione. continuate così, tornerò a trovarvi presto. In bocca al lupo a Lillo...

Antebar 9 gennaio 2010 19:35  

Grazie per la collaborazione, Alessandra, non tanto da parte mia quanto da parte di Lillo, degli altri vecchietti e dei volontari fantastici che li seguono attivamente ogni giorno. Il passaparola via internet può aiutare tantissimi di loro, quindi non resta che continuare tutti insieme :-)

Antebar 12 febbraio 2010 19:39  

Lillo sei entrato nel cuore di tanti, e in tanti non ti dimenticheremo.

Addio, stella sfortunata. Aiuta chi è rimasto quaggiù e sta soffrendo le tue stesse pene.

Blogger templates made by AllBlogTools.com

Back to TOP